C'è di nuovo a Palermo Young Citizen Yourights.Eu H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization

EUROPEAN YOUTH FOUNDATION

La Fondazione europea per la gioventù ( FEG ) è un fondo istituito nel 1972 dal Consiglio d' Europa per fornire un sostegno finanziario per le attività giovanili europee . Esso dispone di un bilancio annuale di circa 3 milioni di euro . Dal 1972 , più di 300 000 giovani , di età compresa tra 15 e 30 e in gran parte degli Stati membri, hanno beneficiato direttamente dalle attività supportate dal FEG . Nel 2007 il Forum ha sostenuto circa 300 progetti che coinvolgono più di 15 000 giovani.

Il suo scopo è quello di incoraggiare la cooperazione tra i giovani in Europa fornendo un sostegno finanziario a tali attività giovanili europee che servono alla promozione della pace , la comprensione e la cooperazione in uno spirito di rispetto per il Consiglio dei valori europei fondamentali come i diritti umani , la democrazia, la tolleranza e la solidarietà .

Il Forum prevede quindi un sostegno finanziario per le seguenti tipologie di attività intraprese da organizzazioni giovanili non governative o reti o da altre strutture non governative impegnate in aree di lavoro con i giovani di pertinenza del Consiglio di politiche e di lavoro dei giovani in Europa :

  •     attività educative, sociali , culturali e umanitarie di carattere europeo ;

 

  •     attività volte a rafforzare la pace e la cooperazione in Europa ;

 

  •     attività volte a promuovere una più stretta cooperazione e una migliore comprensione tra i giovani in Europa, in particolare attraverso lo sviluppo dello scambio di informazioni ;

 

  •     attività intese a stimolare l'aiuto reciproco in Europa e nei paesi in via di sviluppo a fini culturali, educativi e sociali ;

 

  •     studi, ricerche e documentazione su tematiche giovanili .

 

CONSIGLIO D'EUROPA

Il Consiglio d'Europa è un'organizzazione internazionale il cui scopo è promuovere la democrazia, i diritti dell'uomo, l'identità culturale europea e la ricerca di soluzioni ai problemi sociali in Europa. Il Consiglio d'Europa fu fondato il 5 maggio 1949 col Trattato di Londra e conta oggi 47 stati membri.

La sede istituzionale è a Strasburgo, in Francia, nel Palazzo d'Europa. Lo strumento principale d'azione consiste nel predisporre e favorire la stipulazione di accordi o convenzioni internazionali tra gli Stati membri e, spesso, anche fra Stati terzi. Le iniziative del Consiglio d'Europa non sono vincolanti e vanno ratificate dagli Stati membri.

Il Consiglio d'Europa non fa parte dell'Unione Europea, e non va confuso con organi di quest'ultima quali il Consiglio dell'Unione europea, o il Consiglio europeo.

Tutela dei diritti dell'uomo, della democrazia parlamentare e garanzia del primato del diritto.

  • Sviluppo dell'identità europea, basata su valori condivisi, che trascendono le diversità culturali.

  • Conclusione di accordi europei per armonizzare le pratiche sociali e giuridiche degli Stati membri.

Dopo il 1989, il ruolo del Consiglio d'Europa è stato quello di essere l’ispiratore di un modello politico e il custode dei diritti dell’uomo per le democrazie post-comuniste d’Europa,

  • di assistere i paesi dell’Europa centrale e orientale ad attuare e a consolidare le riforme politiche, legislative e costituzionali, parallelamente alle riforme economiche,

  • di fornire competenze in settori quali i diritti dell’uomo, la democrazia locale, l’educazione, la cultura, l’ambiente.

Il nuovo mandato politico dell’Organizzazione è stato definito durante il Vertice del Consiglio d’Europa svoltosi a Vienna nell'ottobre 1993. I Capi di Stato e di governo hanno deciso che il Consiglio d’Europa debba essere il garante della sicurezza democratica basata sul rispetto dei diritti dell’uomo, della democrazia e dello Stato di diritto. La sicurezza democratica è un complemento essenziale della sicurezza militare, poiché da essa dipendono la stabilità e la pace nel continente.

Al Vertice di Strasburgo, nell’ottobre 1997, i Capi di Stato e di governo hanno adottato un piano d’azione volto a rafforzare le attività del Consiglio d’Europa in quattro settori: democrazia e diritti dell’uomo, coesione sociale, sicurezza dei cittadini, valori democratici e diversità culturale.

Il Terzo Vertice dei Capi di Stato e di Governo del Consiglio d'Europa, svoltosi a Varsavia il 16 e 17 maggio 2005, si è concluso con l'adozione di una Dichiarazione politica e di un Piano d'Azione che stabilisce i compiti principali dell'Organizzazione per i prossimi anni:

  • Promuovere i valori fondamentali comuni come i Diritti dell'Uomo, lo Stato di diritto e la democrazia

  • Rafforzare la sicurezza degli europei combattendo in particolar modo il terrorismo, il crimine organizzato e il traffico di esseri umani

  • Sviluppare la cooperazione con altre organizzazioni internazionali ed europee.



Tuesday the 23rd. .